Profilo 2018-07-25T16:22:15+00:00

Profilo

Lois Rottonara Rott è nato a La Villa in Badia -BZ- nel 1938. Formatosi alla Scuola d’Arte di Selva Gardena ha completato gli studi a Firenze al Magistero d’Arte. Ha insegnato discipline artistiche a Milano e in Val Badia e la sua poliedricità gli ha consentito di prodursi in forma svariata -studi, disegni, dipinti, bronzi, cementi, opere in legno, resine varie e ceramica- e di farsi conoscere oltre che in campo nazionale anche sul mercato d’arte internazionale, con molte sue opere presenti in Gallerie, Istituti d’arte, chiese e collezioni private in Italia e all’estero.

L’arte di Rott è caratterizzata dalla preferenza del cavallo e della figura femminile quali soggetti artistici, e il suo stile inconfondibile è contraddistinto dalle figure “spaccate”, ovvero dall’accentuazione dei profili sia nella scultura sia nella pittura. L’utilizzo dei colori intensi è atto a esprimere il concetto della gioia, della passione e della bellezza.

MOSTRE

ROTT ha fatto mostre personali ed ha partecipato a mostre collettive in Europa –soprattutto in Italia e in Germania–, nel Nord e nel Sud America.

Nel 2017 ha esposto nel contesto della 57. Biennale d’arte di Venezia a Palazzo Albrizzi e nel 2013 al MART di Rovereto. Nel 2016 ha esposto a Spoleto Arte a cura di Vittorio Sgarbi nel contesto del Festival dei due Mondi di Spoleto ed è stato selezionato per il progetto D.O.C. – artisti su cui investire a cura di Paolo Levi alla Triennale di Verona, a New York e a Washington. Nel 2012 le sue opere sono state scelte per illustrare il Calendario d’Avvento artistico della BMW. Nel dicembre 2015 ha esposto alla mostra Miami meets Milano tenutasi a Miami e organizzata dalla Biennale Milano nel contesto di Miami Art Basel.Nel 2014 ha esposto alla Biennale d’arte di ArtExpò nel Principato di Monaco.

Rott è presente in vari CATALOGHI D’ARTE tra cui:

  • Maestri, a cura di Vittorio Sgarbi;
  • Italiani – Selezione d’arte contemporanea, a cura di Vittorio Sgarbi,
  • Pittori e scultori italiani del Novecento – Il Quadrato, 2005
  • Pittori e scultori italiani di importanza europea – Il Quadrato, 1992;
  • Bolaffi –Catalogo della scultura italiana, Nr.5, 1981;
  • LXXII Mostra annuale d’arte della regione lombarda (1972);
  • Itinera –percorsi dell’arte locale in Alto Adige, 1995
  • Percorso ricognitivo nella scultura altoatesina, 1990-1993
  • Artisć Val Badia, EPL, 1996

OPERE PUBBLICHE:

Via Crucis, tra cui quella per la chiesa di S.Maria Goretti a Milano e quella per la chiesa parrocchiale di Barbisano (TV), così come anche numerosi monumenti artistici, soprattutto d’arte sacra.

Nel 2007 ha scolpito un presepe in legno per Papa Benedetto XVI°.

Rott ha illustrato varie opere letterarie pubblicate in Italia e all’estero –vedasi sezione dedicata.

Rott ha fatto parte del comitato artistico in occasione della mostra panorama & Panorama organizzata dalla Provincia Autonoma di Bolzano nel 1987 ed è stato Presidente e membro di giuria di vari concorsi artistici.

Nell’ambito del progetto Rott –arte e musica in collaborazione con la figlia, la musicista Susy Rottonara, è stato consulente artistico del film Il Regno di Fanes, co-prodotto dalla RAI di Bolzano e premiato a Londra e negli Stati Uniti; ha realizzato i quadri scenici per l’opera sperimentale pluripremiata Fanes Poem Musical; ha realizzato l’installazione multimediale Dolasila al MART di Rovereto e al Museo–Fondazione L.Matalon a Milano nel 2013, nel 2014 all’Istituto Italiano di Cultura di Malta e nel 2016 ha dipinto i quadri scenici per lo spettacolo multimediale Il sogno di Dolasila. Nel 2017 una videoinstallazione dallo spettacolo Il sogno di Dolasila ha partecipato alla mostra Energia creativa – tra astrazione e figurazione parallela alla 57. Biennale d’arte di Venezia a Palazzo Albrizzi, sede del Padiglione del Guatemala.